Archivio mensile:ottobre 2009

Resettare i 30 giorni trial dei servizi Terminal di Microsoft su tutte le versioni di Windows


Se si renderesse necessario resettare i 30 giorni di prova concessi dai servizi Terminal di Microsoft è possibile intervenire cancellando una voce dal registro di sistema. La procedura è valida con tutte le recenti versione di Windows XP, Windows Vista e Windows 7.
ATTENZIONE: Seppure la procedura da seguire sia molto semplice sconsiglio di utilizzare questa guida ad utenti poco esperti. Cancellare chiavi di registro può provocare il blocco del sistema operativo richiedendo in certi casi la completa reinstallazione del sistema operativo. Se non sai esattamente cosa stai facendo… lascia stare. Prima di procedere effettua un backup del registro di sistema.

SCOOPISSIMO.COM NON SI ASSUME ALCUNA RESPONSABILITA’ PER EVENTUALI DANNI O MALFUNZIONAMENTI ARRECATI AL SISTEMA OPERATIVO. NON VIENE FORNITA NESSUN TIPO DI ASSISTENZA TECNICA. UOMO AVVISATO MEZZO…

Editor del Registro di Sistema

  1. Sul proprio PC accedere a START –> PROGRAMMI –> ACCESSORI –> Esegui
  2. Nella piccola finestra che si aprirà digitare: regedit (e premere invio)
  3. Si aprirà l’editor del registro di sistema (da ora in avanti procedere con cautela)
  4. Aprire la chiave di registro HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\MSLicensing
  5. Selezionare nella colonna di sinistra la voce “MSLicensing” e cancellarla premendo il tasto CANC della tastiera (verranno cancellate anche le sotto cartelle “HardwareID” e “Store”)
  6. Chiudere l’editor del registro di sistema

Sarà ora possibile accedere ai servizi Terminal usufruendo di altri 30 giorni in prova!

Invece se il Pc è un MAC

Il client RDP  memorizza la licenza in un file sul computer locale nella gerarchia delle cartelle in informazioni Server di importanza cruciale Microsoft/Shared/RDC/users / /. Per pulire la cache di licenza del client Macintosh, eliminare il contenuto di questa cartella. Il client tenta di ottenere una nuova licenza dal server alla successiva connessione.

Sarà ora possibile accedere ai servizi Terminal usufruendo di altri 30 giorni in prova!

Questa guida è stata redatta prendendo informazioni dal sito ufficiale di Supporto e Aiuto di Microsoft: http://support.microsoft.com/kb/187614/it

Ridare “vita” a un vecchio pc con PUPPY LINUX

Qualche giorno fa mi è capitato per le mani un mio vecchio notebook di un decina di anni fa, e prima di gettarlo ho cercato il modo di poterlo riutilizzare e cercando sono incappato in Puppy Linux.

puppylogo96

Puppy Linux può essere considerato un “sistema  operativo in miniatura”, per funzionare vengono richiesti un minimo di 128 MB di ram,all’avvio si carica completamente in ram e occupa circa 100 mb , ma nonostate tutto, come ogni altra  distro di LINUX è completa di tutto, dal browser all’editore di testi al foglio elettronico alla messagistica istantanea al programma per masterizzare ecc…. Chiaramente nessuno di questi software ha una grafica “esagerata” ma sono tutti essenziali e svolgono magnificamente il lavoro per cui sono stati creati.

A questo punto passiamo all’installazione:

  • prima di tutto scarichiamo l’immagine del cd live da sito ufficiale
  • poi masterizziamo l’immagine su un cd rom
  • inseriamo il cd nel lettore avendo l’accortezza di averlo settato come periferica primaria di boot
  • al riavvio successivo partirà l’installazione

Proseguimo rispondendo alle varie domande per la configurazione, e scegliamo il tipo di installazione che vogliamo su HDD (che è quella che ci serve a noi) su USB e su CD, e completiamo l’installazione.

Però se avete un pc che non permette il boot da cd oppure, come nel mio caso, il lettore rotto, puppy linux vi viene in aiuto tramite l’applicativo “WAKE UP”, quindi selezioniamo dal menù setup l’opzione “WakePup create boot floppy” e creiamo cosi un floppy di avvio, che durante l’avvio andra a cercare il Drive usb iniziando l’installazione

puppylinux

Come vedere la RAI in streaming con VLC

RAI in streaming su VLC

Per poter vedere i canali RAI in streaming a 512KBps utilizzando VLC per prima cosa installare l’ultima versione del noto software scaricandolo da QUI

Una volta installato è sufficiente apportare i seguenti settaggi:

– Andare su “Strumenti” –> “Preferenze”
– Sulla finestra delle preferenze che si aprirà, in basso a sinistra su “Mostra le impostazioni”, cliccare su “Tutto”
– Quindi selezionare “Ingresso/Codificatori” –> “Moduli di accesso” –> “HTTP(S)”
– Troveremo un campo “User Agent HTTP”, settiamolo con la seguente stringa:

Mozilla/5.0 (X11; U; Linux i686; en-US; rv:1.9.0.6) Gecko/2009020911 Ubuntu/8.10 (intrepid) Firefox/3.0.6

– Salviamo e torniamo a VLC

Ora sarà possibile aprire i link streaming premendo Ctrl + N oppure dal menu Media—>Apri flusso di rete. BUONA VISIONE!!!

Questi i link dei rispettivi canali:

RaiUno: http://mediapolis.rai.it/relinker/relinkerServlet.htm?cont=983
RaiDue: http://mediapolis.rai.it/relinker/relinkerServlet.htm?cont=984
RaiTre: http://mediapolis.rai.it/relinker/relinkerServlet.htm?cont=986
RaiNews24: http://mediapolis.rai.it/relinker/relinkerServlet.htm?cont=1
RaiSport: http://mediapolis.rai.it/relinker/relinkerServlet.htm?cont=4145
RaiStoria: http://mediapolis.rai.it/relinker/relinkerServlet.htm?cont=24269
RaiEdu: http://mediapolis.rai.it/relinker/relinkerServlet.htm?cont=24268
RaiGulp: http://mediapolis.rai.it/relinker/relinkerServlet.htm?cont=4119
Rai4: http://mediapolis.rai.it/relinker/relinkerServlet.htm?cont=75708
RaiExtra: http://mediapolis.rai.it/relinker/relinkerServlet.htm?cont=72382
RaiSatPremium: http://mediapolis.rai.it/relinker/relinkerServlet.htm?cont=72383
RaiSatYoYo: http://mediapolis.rai.it/relinker/relinkerServlet.htm?cont=72384
RaiSatCinema: http://mediapolis.rai.it/relinker/relinkerServlet.htm?cont=72381

Attivare il comando TELNET su Windows 7 e Windows Vista

Per attivare la funzione Telnet su Windows 7 e Windows Vista è necessario aprire il pannello di controllo del vostro Windows e selezionare Disistalla (sotto la voce PROGRAMMI).

Sulla barra di sinistra della nuova finestra che si apre cliccare su Attivazione e Disattivazione delle funzionalità di Windows. Si aprirà un’altra finestra. Su questa spuntare la casella “Telnet Client” e per chi volesse attivare anche il server “Telnet Server”. A questo punto, confermare premendo OK e aspettare uno o due minuti che sia installato il servizio. Una volta completata l’installazione tramite il prompt dei comandi, si potrà utilizzare il comando Telnet.